Paura da contaminazione da glutine come trasformarla

0 Shares
0
0

Paura da contaminazione da glutine come gestirla

La paura da contaminazione da glutine, proprio come ogni altra paura, è un sentimento che bisogna imparare a gestire.

Sempre più spesso mi capita di parlare con neo-diagnosticati completamente bloccati dalla paura da contaminazione da glutine.

La mia risposta è generalmente sempre una: ” Ha senso che tu oggi abbia paura”.

Diventare celiaco e adattarsi alla nuova vita richiede emotivamente tempo, se la dieta senza glutine viene applicata con più o meno gioia immediatamente, il processo di accettazione segue tempi diversi.

Ognuno di noi vive i cambiamenti a suo modo, ma tutti i celiaci sono accomunati dalla paura da contaminazione da glutine è sano e normale.

paura da contaminazione
NY Times – Ellen Weinstein

Si, ti sto dicendo che è normale che tu ti senta spaventato, che tu non abbia più fiducia di niente e di nessuno e perfino che maledica il giorno.

Ma c’è un ma, anzi una serie.

Prova a cambiare punto di vista

Il primo ed il più importante è che il giorno in cui ti hanno diagnosticato la Celiachia ti hanno salvato la vita, se lo consideri come il giorno 0 da cui starai bene già il tuo punto di vista cambia drasticamente.

Se sei nella fase della rabbia penserai che per me sia facile pontificare, ma se fai un lungo respiro sai anche tu che ciò che ti ho appena detto corrisponde al vero.

La seconda cosa che ti dico è che la paura da contaminazione da glutine non ti passerà mai, imparerai solo a gestirla.

E anche qui a seconda della fase che stai vivendo potresti:

  • ridere sguaiatamente
  • pensare che io sia pazza
  • iniziare a riflettere sulla possibilità che sia vero

Tutte e tre le reazioni hanno senso e modo di esistere, la terza è quella che mi interessa sviluppare e non perché supporta la mia tesi, ma perché corrisponde al vero.

Se chiedi ad un celiaco da una vita come me se ha o meno paura della contaminazione da glutine ti risponderà di si e se ti risponde diversamente o sta mentendo o ha davvero poco a cuore la sua vita.

Si, hai capito bene bianco o nero.

Se sei celiaco e hai a cuore la tua vita e la tua salute ti preoccuperai per sempre, imparerai a gestirle e prevenirle in casa come fuori.

Ho scritto un articolo sulle mie regole base per sopravvivere fuori casa se ti va di leggerlo.

Il mantra anti contaminazione 

Svilupperai il tuo mantra per quando sei fuori e le tue regole per quando sei a casa, è semplicemente una questione di attenzione.

Tutti i celiaci anche i più ostinati e arrabbiati hanno il diritto di vivere con serenità una condizione che non cambierà, cioè la propria vita da celiaci.

Quando sento di celiaci che mangiano ogni tanto glutine per compiacersi, mi fermo e rido perché se pensi di compiacerti uccidendoti da solo è chiaro che il tuo problema non è essere celiaco.

Mi sembrava giusto sottolineare che lo sgarro non esiste e per questo la paura da contaminazione da glutine è un concetto sano e di cui non vergognarsi.

L’isolamento 

Certo se al momento sei così bloccato da non riuscire più ad uscire e a scegliere di mangiare in orari diversi a casa per il timore ti devo chiedere di fermarti un secondo e pensare.

Se vivi con qualcuno che ti vuole bene sarà molto più preoccupato per te di quanto tu possa anche solo immaginare, isolarti non farà stare bene nessuno.

Tu pensi che l’isolamento che ti stai imponendo sia risolutivo, che tolga a tutti la preoccupazione ed il pensiero. Sei proprio sicuro che sia così?

Chiaramente te lo sto chiedendo perché così non è.

Quando una persona che ti vuole bene ti chiede se puoi mangiare o meno una cosa lo fa solo con il desiderio di poterla condividere o di allontanarla per non farti stare male.

Ci avevi mai pensato ora che sei nel loop della paura?

Scommetto di no, imparare insieme come evitare le contaminazioni da glutine è un processo sano e persino divertente se vuoi. 

Pensa che io quando sono particolarmente emotiva mi innervosisco se si dimenticano di dire di me prenotando o se non mi chiedono e si preoccupano esplicitamente.

Quando la paura diventa uno strumento

Un giorno ti accorgerai che la paura da contaminazione da glutine poi diventa uno strumento per infinite richieste e comportamenti più o meno giustificabili.

Se la paura ti sta dominando è giunta l’ora di riprendere il controllo.

Non ti chiedo di passare da 0 a 100 in un solo giorno, ma di provare a domandarti se non esiste una versione sicura che però non ti escluda dal Mondo.

Devo dirti che io non ho mai partecipato ad eventi solo per celiaci, ma magari potrebbe essere un primo passo per te.

Questo per dirti che ognuno ha bisogno di trovare il suo equilibrio per vivere con serenità la Celiachia.

Cerca sempre di pensare che non se ne andrà e non con un tono drammatico,  ma con una felice consapevolezza: da quando lo sai potrai solo stare meglio.

0 Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.