Viaggiare informati: Prevenire è meglio che curare

0 Shares
0
0

Viaggiare informati e appassionati

Sembra un titolo super banale, ma devo dire che a volte ho peccato di leggerezza e ne ho pagato le conseguenze.

Non sto parlando di intossicazioni o serie conseguenze di salute sull’aver mangiato del glutine, ma molto più semplicemente non aver valutato le abitudini del paese che stavo visitando.

Viaggiando molto per lavoro, spesso quando si tratta di viaggi personali dedico un’attenzione meno maniacale alle cose.

Ti faccio un esempio: trovarti in un paese in cui mangiano molto presto e aver superato l’orario plausibile per sederti a cena.

Penserai, ok non mi sembra un grande dramma, ma se hai camminato per tutto il giorno, hai fame e magari non sei solo in viaggio, può diventare un momento di nervosismo.

viaggiare informati cibo senza glutine

E a nessuno piace innervosirsi in viaggio, vero? 

Se non fossi celiaca avrei potuto trovare delle soluzioni in un fast food o in un supermercato qualunque, ma come ben sai quando succede una situazione limite o ci si tiene la fame o la frutta può venire in nostro soccorso, perché in qualunque parte del Mondo tu sia, fresca o essiccata è una soluzione.

Viaggiare informati è in generale sempre un’ottima idea.

Prenotare il ristorante

Un’altra cosa a cui faccio caso soprattutto quando viaggio nelle città del Nord Europa è l’abitudine di prenotare il ristorante

Io che sono un’ incasinata e non mi organizzo mai la vita, ho la brutta abitudine di non prenotare.

Quando vivevo a Milano, di fronte ad un No si aprivano altre infinite opzioni, sono onesta ho perso completamente la saggia abitudine di prenotare.

Da quando sono tornata a vivere in provincia sto lentamente riabituandomi a farlo. 

É una necessità. 

Diversamente cenare fuori sembra non essere un’opzione possibile.

Per noi celiaci è molto importante, capite le abitudini, gestirci di conseguenza per non rovinarci una possibile meravigliosa serata. 

Viaggiare informati vale anche nelle proprie città.

Non in tutto il Mondo il glutine è un problema

Ci sono paesi in cui la vita senza glutine è facile, penso alla Spagna. Mangiare per noi celiaci non è affatto un problema, anzi nella stragrande maggioranza dei casi può essere una piacevole sorpresa.

Poi ci sono i paesi in cui il glutine nemmeno sanno cos’è, perché non è parte della loro dieta: Sud America, Africa ed Emirati Arabi per esempio.

In questi casi viaggiare può essere semplicissimo, perché si evita direttamente la presenza di glutine con una dieta fatta da alimenti naturalmente senza glutine.

viaggiare informati DrSchar
DrSchar

Tuttavia le voglie di carboidrati rimangono a ogni buon celiaco del Mondo. Per questo ti consiglio, come sempre, di indagare prima del viaggio e di portare con te una piccola scorta di cibo senza glutine, possibilmente monodose così da non avere problemi in aeroporto, per soddisfare le vostre fami a caso.

Lo dico sempre, vivere senza glutine non è un dramma, è solo questione di organizzazione. Abbiamo un limite tanto chiaro da essere facilmente gestito se lo vogliamo. 

Nel caso voleste informarvi il più possibile qui trovate l’elenco paese per paese di tutte le fondazioni e associazioni senza glutine nel Mondo. Viaggiare informato senza glutine ti regalerà una serenità totale.

#PrideGlutenFreaks

viaggiare informati pride

Se non l’hai ancora letto e stai organizzando un viaggio potrebbe interessarti anche questo articolo

0 Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

You May Also Like