Celiachia e gravidanza la mia esperienza

0 Shares
0
0

Celiachia e gravidanza convinzioni 

Scoprire che Celiachia e gravidanza non sono nemiche è stato fantastico.

Dico scoprire perché ho vissuto per anni con l’incubo di non poter avere figli facilmente, avevo dei ricordi di letture da adolescente che mi tormentavano.

Fino a che mia madre si è occupata dell’aspetto Celiachia siamo state fedeli iscritte Aic e negli anni 90 ricevevo a casa il magazine.

Celiachia e gravidanza è un titolo che suona benissimo a tal punto che è rimasto nei miei ricordi fino ad oggi.

Se c’è una cosa che ho sempre desiderato è una famiglia e l’ansia di non poterla avere è ricomparsa non appena mi è stato possibile immaginarla.

Celiachia e gravidanza
In realtà le settimane erano 7

Miti da sfatare

Io non sono una di quelle future mamme smielate, che parla solo di bambini e si fa mille foto, però sono una donna che ha sofferto all’idea di non poter avere figli.

Solo l’idea è così potente che ti tormenta inconsciamente anche senza motivo oggettivo.

Ricordo che l’articolo Celiachia e gravidanza del magazine parlava delle possibili difficoltà, della necessità di avere una ginecologa esperta di celiachia.

Non è stato facile approcciarmi alla classica visita di routine e controllo a cui poi ho aggiunto sul finale la domanda: volessimo avere dei figli come dobbiamo procedere?

Me lo ricordo ancora perfettamente come se Febbraio fosse adesso.

La ginecologa mi ha guardata sorpresa e mi ha detto è tutto ok, puoi iniziare a prendere l’acido folico ed effettuare questi esami.

Nessun cenno alla Celiachia o a difficoltà, alchè le ho chiesto se la Celiachia potesse essere un problema e lei mi ha risposto assolutamente no.

Sei celiaca in dieta priva di glutine da tutta la vita, l’unica preoccupazione che posso avere è legata al Tiroidismo di Hashimoto, ma si tratta solo di monitorare la terapia.

Sono uscita dal suo studio leggera, liberata e confusa.

Per anni ho avuto un’ansia incontrollabile completamente infondata? Possibile?

Chiaramente appena rientrata ho fatto quello che non si deve fare e  mi sono messa a cercare online: Celiachia e gravidanza.

Ora sorrido ripensandoci, ma per un capricorno come me non avere pieno controllo della situazione è motivo di agitazione, non me ne capacitavo.

Gravidanza

Ero così tesa all’idea di un’altro test negativo, che questa volta seppur i segnali potevano essere evidenti ho aspettato fino a quando mi è stato chiesto di farlo.

Una pancia sospetta era comparsa, di tutte le parti del mio corpo quella su cui ho sempre avuto più controllo è proprio l’addome.

Pur di non fare il test per la paura della delusione mi ero convinta che avessi esagerato in vacanza, seppur sapevo in cuor mio che così non era.

Non mi sarei mai immaginata che dal niente mi sarebbe potuta venire la paura da test, in fondo è natura ed erano solo pochi mesi, eppure quella triste delusione rimane ad oggi un ricordo lucido.

Torno al cuore di questo articolo Celiachia e gravidanza non solo non sono nemiche, ma non sono considerate nemmeno in ospedale un problema.

Dopo la prima visita e prima dell’aggravarsi della situazione Covid avevo deciso di seguire il percorso nascita in ospedale.

La prima visita corrisponde all’intervista per compilare la scheda personale e di nuovo nemmeno un pensiero sulla celiachia.

Ho sorriso compiaciuta, lo ricordo.

Questo per dire che molto spesso le paure, se prendono il sopravvento ci complicano la vita senza una vera ragione.

Ora posso dire a gran voce che se come me sei una donna celiaca la gravidanza non è un tema che si associa .

Se se invece come me hai problemi di tiroide, sarà lei la vera protagonista.

celiachia e gravidanza

0 Shares
2 comments
  1. Esatto anche io come te alla prima gravidanza avevo grosse paure, che poi ho scoperto essere infondate. Per fortuna la mia ginecologa mi ha rassicurata tantissimo e ho potuto viverla, sotto questo punto di vista, in modo molto sereno. Un abbraccio grande
    Cinzia

    1. Grande verità trovare la ginecologa giusta è stato fondamentale. Dopo la prima visita ho capito che non avremmo potuto proseguire e ho cambiato, da li tutto è stato più facile. Un abbraccio anche a te.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.